Proprietà Organolettiche dei principali semi utilizzati in Ornitologia

Questo articolo vuole essere una guida, facilmente consultabile, dove apprendere le qualità organolettiche delle maggior parte degli alimenti comunemente utilizzati in Ornitologia.

N.B. Le notizie/tabelle sono state reperite da internet e/o su libri specifici.

AVENA (Avena sativa)

Seme farinaceo molto appetitoso con un alto contenuto di carboidrati 26% proteine 15,6% grassi 6,1% e sali minerali, quali:

potassio, fosforo, magnesio, calcio, ferro e vitamine del gruppo B1 e B2. E’ ben gradita dagli uccelli, grazie al suo alto valore nutritivo è importante nella dieta giornaliera , ma va somministrato in piccole dosi per la sua scarsa digeribilità. E’ molto vantaggioso, utilizzare l’avena decorticata nell’alimentazione invernale ma un dosaggio elevato può provocare l’obesità.

ANICE (Pimpinella anisum)

L’anice è una pianta annuale originaria dell’Egitto, oggi coltivata in tutto il mondo per il suo aroma e per le qualità medicinali. I semi di anice facilitano la digestione, ed hanno un’ azione eccitante.

CAMELINA (Gold of Pleasure)

Seme piccolo di colore giallo dorato, ha un alto tenore proteico, contiene oli omega 3 e omega 6 che sono molto utili per la crescita dei nidiacei e durante la fase di muta. Favorisce la formazione di piumaggi setosi, brillanti ed elastici. Può essere somministrata a volontà ed integrata anche al pastoncino in ragione del 10 – 15% circa.

 

CANAPA (Cannabis sativa)

Seme oleoso altamente nutriente, ricco di vitamina E, vitamine del gruppo B, acidi grassi essenziali omega 3-6. I grani della pianta della canapa indiana contengono una proteina di prima qualità. Essendo un eccitante va somministrato in piccole dosi giornaliere.Ottimo nella preparazione dei soggetti alla riproduzione e per il canto, utilizzato anche in fase di muta. Somministrazione non elevate in quanto, questo seme e’ particolarmente riscaldante.

CARDO (Cirsum)

Seme simile al girasole per la sua forma eb il colore, ma ha caratteristiche ben diverse. Seme nutriente, disintossicante, depurativo del sangue, non ingrassa e regola le funzioni digestive. Questo seme per la sua caratteristica durezza, viene impiegato come seme da germinare.

CARDO MARIANO  (Silybum marianum)

Questi semi hanno proprietà protettrici, disintossicanti e curative del fegato. Contengono silimarina, una sostanza che ha azione protettiva sul fegato e che funziona da antidoto in caso di avvelenamento da Amanita phalloides (fungo velenoso, mortale).

CARDO SELVATICO (Cirsum averse)

Seme molto gradito dai cardellini. Questi semi sono ricchi di sali minerali, protidi, ed hanno proprietà depurative.

 

CAROTA (Daucus carota)

I semi della Carota hanno proprietà aperitive e digestive

 

CARTAMO (Carthamus tinctorius)

Il seme di cartamo è tra quelli con il più alto contenuto di olio, leggermente inferiore di contenuto in grasso del seme di girasole. A proprietà purgative, e’ ricco di acido linoleico (omega6), contiene inoltre vitamina C e vitamina K, utile per la coagulazione del sangue. Utile anche in caso di terapie prolungate a base di antibiotici o sulfamidici che distruggono buona parte della flora batterica intestinale.

 

CHIA (Salvia Hispanica – Salvia Colubariae)

E’ un seme che contiene non meno del 23% di acidi grassi poli-insaturi, che ne fanno il seme con il più alto tenore di acidi grassi omega 3, di tutto il regno vegetale. Inoltre, è una fonte preziosa di proteine specifiche, dotate di una catena di amino-acidi perfetta, questo seme è molto ricco di minerali. É indicato per l’allevamento della prole e per tutta la fase di sviluppo ed impiumagione dei giovani fino a muta ultimata, vanta anche forti proprietà idratanti.

CICORIA (Cichorium intybus)

Chiamato anche con il nome di radicchi selvatico, è un seme curativo, stimola l’appetito, la digestione ed e’ un ottimo diuretico, ricco di glucidi, lipidi, protidi, aminoacidi. Depurativo per il fegato ed il sangue.

COLZA (Brassica napus oleifera)

Seme rotondo marrone-nero, ricco d’olio, dai semi si estrae un olio usato industrialmente. In Europa le principali coltivazioni di colza si trovano in Francia e in Germania. Il seme contiene dal 20 al 40% di acidi grassi saturi. Troviamo in esso anche i glucosinolati, che danneggiano il fegato e provocano emorragie interne. Utilizzare il seme con estrema moderazione.

 

FINOCCHIO (Helianthus annuus)

La sua principale caratteristica è quella di essere un vero toccasana per lo stomaco, infatti questo seme è un buon rimedio contro la digestione difficile, tonificano ed hanno azione antispasmodica.

FONIOPADDY

Questo seme cresce nelle piantagioni in Uganda, la caratteristica principale del Foniopaddy è quella di prevenire e curare la coccidiosi. Oltre che a migliorare le condizioni di salute degli uccelli, questo seme e’ in grado di migliorare la resa riproduttiva, evitando spiacevoli perdite di nidiacei dovute ad uno stato diarroico. La somministrazione e di una linguetta di foniopaddy, per soggetto, 2 volte a settimana

 

GIRASOLE BIANCO (Helianthus annuus)

Seme oleoso particolarmente nutriente, contiene protidi 12/16% grassi 28/34% carboidrati 15/20%. ed e’ leggermente piu’ grande del tipo striato. Il seme di girasole ha la proprietà di contenere acido linoleico (omega6) , un acido grasso essenziale oltre ad un buon contenuto di vitamine ed oligoelementi, ed ha proprietà antiossidanti. Essendo un seme oleoso si consiglia una moderata somministrazione.

 

GIRASOLE NERO (Helianthus annuus)

Seme ricco in lipidi, protidi, carboidrati, acidi grassi insaturi, vit. A, D, E, K. Ricco di rame, cobalto, ferro, manganese, zinco, in più sono una ricca fonte di proteine e fibre. Regolatore delle funzioni intestinali. Dare poche sementi per prevenire le pinguidini dei soggetti.

 

GIRASOLE STRIATO (Helianthus annuus)

Seme oleoso particolarmente nutriente e gradito dai pappagalli, ha un contenuto di carboidrati 17,8% proteine 10% grassi 26% , regolatore delle funzioni intestinali. E’ infatti spesso presente nelle varie miscele. Essendo un seme oleoso si consiglia una moderata somministrazione. L’uso continuato nel tempo, dona lucentezza al piumaggio e ne aiuta il cambio nei periodi della Muta.

GRAMIGNA ( )

GRANO SARACENO (Fagopyrum esculentum)

Appartiene alla famiglia delle poligonacee è un seme ricco di proprietà nutritive bilanciate, minerali come il ferro ed il magnesio, vitamina B ed una buona quantità di vitamina E oltre a contenere aminoacidi essenziali come: lisina, arginina, triptofano. Le proteine di questo seme sono paragonabili a quelle della soia e della carne.

LATTUGA BIANCA (Lactuca sativa)

Seme molto gradito dagli uccelli, ricco di oligoelementi, minerali e vitamine, curativo, stimola l’appetito, la digestione ed e’ anche un ottimo rinfrescante.

LATTUGA NERA (Lactuca sativa)

Seme molto gradito dagli uccelli, ricco di oligoelementi, minerali e vitamine, curativo, stimola l’appetito, la digestione ed e’ anche un ottimo rinfrescante.

 

LINO (Linum usitatissimu)

Grani della pianta del lino, di colore scuro o chiaro. Contiene una grande quantità di acido grasso Omega-3, essenziale per la crescita del piumaggio. Favorisce la digestione grazie alle sue proprietà di formare il muco intestinale. A proprietà emollienti, lassative,e diuretiche . Seme molto gradito da canarini, indigeni, esotici, ondulati, parrocchetti, pappagalli. Un dosaggio alimentare elevato e prolungato nel tempo è controindicato.

 

LINO GIALLO (Linum usitatissimum)

Grani della pianta del lino, di colore scuro o chiaro. Contiene una grande quantità di acido grasso Omega-3, essenziale per la crescita del piumaggio. Favorisce la digestione grazie alle sue propietà di formare il muco intestinale. A proprietà emollienti, lassative,e diuretiche . Seme molto gradito da canarini, indigeni, esotici, ondulati, parrocchetti, pappagalli. Un dosaggio alimentare elevato e prolungato nel tempo è controindicato.

ERBA MAZZOLINA (Dactylis glomerata)

Seme con proprietà depurative.

MIGLIO BIANCO (Panicum miliaceum)

Ricco in carboidrati e proteine, ma povero in grassi. I grani di buona qualità sono molto teneri. E` per questo che, nonostante la sua grande taglia è molto appressato dai diamanti australiani.

MIGLIO GIALLO (Panicum miliaceum)

Ricco in carboidrati e proteine, ma povero in grassi. Si può somministrare anche ai Fringillidi, ma con parsimonia perché a lungo andare provoca disturbi digestivi. Molto più indicato per specie esotiche.

MIGLIO ROSSO (Panicum miliaceum)

Seme farinaceo, ricco di carboidrati e povero di grassi. Questa qualita’ di miglio ha le stesse proprietà del bianco e del giallo, ma risulta leggermente piu’ duro. Seme di particolare importanza nella preparazione delle miscele dei pappagalli e ben utilizzato anche in quelle degli esotici.

NIGER (Guizotia abyssinica)

Seme oleoso molto nutriente e’ uno dei grani per uccelli ad avere un buon rapporto calcio fosforo, nella fascia dei semi oleosi, e’ il più gradito in assoluto dagli uccelli. Presente in quasi tutte le miscele ad uso ornitologico ha un ruolo importante nella dieta giornaliera degli uccelli. .Somministrato a parte in piccole dosi stimola la riproduzione ed il canto. Viene usato come Seme da germinare.

 

PANICO (Setaria Italica)

Seme farinaceo, ricco di carboidrati 58,7%, ma poverissimo di grassi 4,1% con percentuale di proteine del 10.6% e’ facilmente digeribile e molto appetibile. Ne sono ghiotti sia canarini che esotici e molto appetito anche dagli ondulati che lo preferiscono a tutti gli altri semi. , può essere utile nelle fasi della crescita dei novelli o in quei casi in cui gli uccelli non si alimentino a dovere, in quanto é digeribilissimo. Somministrato in spighe risulta essere un ottimo come anti-stress.

PAPAVERO (Papaver rhoeas)

Grani ricavati dalla pianta del papavero, e’ un seme molto ricco in materie grasse . Ha proprietà tranquillanti, rilassanti ed emollienti. Ideale per calmare gli uccelli per le esposizioni .Un sovradosaggio può frenare il canto degli uccelli . Provenienza: Ungheria

 

PERILLA (Perilla frutescens)

Seme di provenienza Asiatica, di cui si possono utilizzare sia i semi che le foglie. Ricco di protidi, lipidi, fibra e ceneri. Il sene sostituito al niger, può evitare molti problemi, a carico dell’apparato intestinale. Non esagerare nel dosaggio perché è’ un seme altamente ingrassante.

PERILLA BRUNA (Perilla frutescens)

Seme di provenienza Asiatica, di cui si possono utilizzare sia i semi che le foglie. Ricco di protidi, lipidi, fibra e ceneri. Il sene sostituito al niger, può evitare molti problemi, a carico dell’apparato intestinale. Non esagerare nel dosaggio perché è un seme altamente ingrassante.

 

PISELLI (Pisum sativum)

Seme ricco di glucidi,calcio,fosforo,protidi e ricchi di vitamine A,B1,B2,PP,D3. I carboidrati e le proteine contenuti nei piselli freschi forniscono un contenuto calorico di circa 80 calorie ogni cento grammi di prodotto. Nei piselli secchi le proteine rappresentano circa il 20% e i carboidrati l’80%, con un conseguente potere calorico di oltre 300 calorie ogni cento grammi di prodotto, una vera a propria bomba energetica. Seme graditissimi da ciuffolotti, verdoni, frosoni.

 

QUINOA
Ha un elevato valore proteico varia tra 12% 18%, non contiene glutine ed ha un elevato contenuto di grassi polinsaturi. E’ ricco di magnesio, calcio, ferro e fosforo ed ha anche una buona percentuale di vitamina B ed E. Questo seme può essere somministrato tranquillamente a tutte le varietà di uccelli, sia allo stato naturale che germinato.

 

RAPUNZIA (Oenothera biennis)

Questo seme, contiene elevate quantità di acidi grassi polinsaturi, principalmente omega6. L’utilizzo di questo seme, porta come vantaggi, una rapidità nel ricambio del piumaggio. Può essere fornita in quantità sopratutto nei periodi da giugno a dicembre. Molto gradita se somministrata con gli steli della pianta in posizione verticale.

 

RAVIZZONE (Campestris oleifera)

Seme oleoso, di forma sferica ,simili a quelli di colza, ma più piccoli.. Ha un’importante presenza di proteine, ma essendo particolarmente ricco grassi va usato con moderazione in quanto ingrassante. Ha un gusto dolce, il colore dipende dalla nazione nel quale è coltivato. Si consiglia di usare i semi germinati, il seme è usato negli allevamenti di cantori in quanto si pensa che dia un canto più potente.

SEME DI POMODORO

Viene usato per integrare il misto semi per cardellino.

 

SESAMO (Sesamum indicum)

I semi di sesamo hanno un buon contenuto di proteine (semi decorticati 25%, semi integrali 17,7%) soprattutto ricche di due aminoacidi, metionina e triptofano, aminoacidi essenziali; fibra e grassi. Ottimo ricostituente per le piastrine del sangue, utile per la milza, il sistema nervoso, muscoli, pelle. Tenere il seme ben conservato perché tende ad ammuffire con facilità .

 

SCAGLIOLA (Phalaris canariensis)

Componente principale della maggior parte delle miscele per uccelli. Appartiene alla famiglia delle graminacee. Seme ricco di carboidrati 55,8% e povero di grassi 5,2% . Si consiglia la qualità Canadese, corta e piena, meglio appetita. Taglia e aspetto dipende in larga misura dal paese di origine. Come segno evidente di buona qualità, deve presentarsi lucida e senza polvere.

SCAROLA
Stimola l’appetito, la digestione ed e’ un ottimo diuretico, ricco di glucidi, lipidi, protidi, aminoacidi. Depurativo per il fegato ed il sangue.

SOIA (Phaseolus aureus)

E un legume appartenente alla famiglia del fagiolo, ricco di protidi e numerosi aminoacidi essenziali. Esiste anche una varietà di colore rossastra, soia rossa (Phaseolus angularis). Il seme di soia è ricco di ferro, potassio, vitamine del complesso B e sono ricchi di proteine ed albumine. Questo seme, data la sua durezza, e preferibile somministrarlo germogliato. La farina di soia, per il suo alto valore nutritivo, è ottima se mescolata e somministrata con il pastoncino.

AVENA (Avena sativa)

Seme farinaceo molto appetitoso con un alto contenuto di carboidrati 26% proteine 15,6% grassi 6,1% e sali minerali, quali:

potassio, fosforo, magnesio, calcio, ferro e vitamine del gruppo B1 e B2. E’ ben gradita dagli uccelli, grazie al suo alto valore nutritivo è importante nella dieta giornaliera , ma va somministrato in piccole dosi per la sua scarsa digeribilità. E’ molto vantaggioso, utilizzare l’avena decorticata nell’alimentazione invernale ma un dosaggio elevato può provocare l’obesità.

ANICE (Pimpinella anisum)

L’anice è una pianta annuale originaria dell’Egitto, oggi coltivata in tutto il mondo per il suo aroma e per le qualità medicinali. I semi di anice facilitano la digestione, ed hanno un’ azione eccitante.

CAMELINA (Gold of Pleasure)

Seme piccolo di colore giallo dorato, ha un alto tenore proteico, contiene oli omega 3 e omega 6 che sono molto utili per la crescita dei nidiacei e durante la fase di muta. Favorisce la formazione di piumaggi setosi, brillanti ed elastici. Può essere somministrata a volontà ed integrata anche al pastoncino in ragione del 10 – 15% circa.

 

CANAPA (Cannabis sativa)

Seme oleoso altamente nutriente, ricco di vitamina E, vitamine del gruppo B, acidi grassi essenziali omega 3-6. I grani della pianta della canapa indiana contengono una proteina di prima qualità. Essendo un eccitante va somministrato in piccole dosi giornaliere.Ottimo nella preparazione dei soggetti alla riproduzione e per il canto, utilizzato anche in fase di muta. Somministrazione non elevate in quanto, questo seme e’ particolarmente riscaldante.

CARDO (Cirsum)

Seme simile al girasole per la sua forma eb il colore, ma ha caratteristiche ben diverse. Seme nutriente, disintossicante, depurativo del sangue, non ingrassa e regola le funzioni digestive. Questo seme per la sua caratteristica durezza, viene impiegato come seme da germinare.

CARDO MARIANO  (Silybum marianum)

Questi semi hanno proprietà protettrici, disintossicanti e curative del fegato. Contengono silimarina, una sostanza che ha azione protettiva sul fegato e che funziona da antidoto in caso di avvelenamento da Amanita phalloides (fungo velenoso, mortale).

CARDO SELVATICO (Cirsum averse)

Seme molto gradito dai cardellini. Questi semi sono ricchi di sali minerali, protidi, ed hanno proprietà depurative.

 

CAROTA (Daucus carota)

I semi della Carota hanno proprietà aperitive e digestive

 

CARTAMO (Carthamus tinctorius)

Il seme di cartamo è tra quelli con il più alto contenuto di olio, leggermente inferiore di contenuto in grasso del seme di girasole. A proprietà purgative, e’ ricco di acido linoleico (omega6), contiene inoltre vitamina C e vitamina K, utile per la coagulazione del sangue. Utile anche in caso di terapie prolungate a base di antibiotici o sulfamidici che distruggono buona parte della flora batterica intestinale.

 

CHIA (Salvia Hispanica – Salvia Colubariae)

E’ un seme che contiene non meno del 23% di acidi grassi poli-insaturi, che ne fanno il seme con il più alto tenore di acidi grassi omega 3, di tutto il regno vegetale. Inoltre, è una fonte preziosa di proteine specifiche, dotate di una catena di amino-acidi perfetta, questo seme è molto ricco di minerali. É indicato per l’allevamento della prole e per tutta la fase di sviluppo ed impiumagione dei giovani fino a muta ultimata, vanta anche forti proprietà idratanti.

CICORIA (Cichorium intybus)

Chiamato anche con il nome di radicchi selvatico, e’ un seme curativo, stimola l’appetito, la digestione ed e’ un ottimo diuretico, ricco di glucidi, lipidi, protidi, aminoacidi. Depurativo per il fegato ed il sangue.

COLZA (Brassica napus oleifera)

Seme rotondo marrone-nero, ricco d’olio, dai semi si estrae un olio usato industrialmente.
In Europa le principali coltivazioni di colza si trovano in Francia e in Germania. Il seme contiene dal 20 al 40% di acidi grassi saturi. Troviamo in esso anche i glucosinolati, che danneggiano il fegato e provocano emorragie interne.Utilizzare il seme con estrema moderazione.

 

FINOCCHIO (Helianthus annuus)

La sua principale caratteristica è quella di essere un vero toccasana per lo stomaco, infatti questo seme è un buon rimedio contro la digestione difficile, tonificano ed hanno azione antispasmodica.

FONIOPADDY

Questo seme cresce nelle piantagioni in Uganda, la caratteristica principale del Foniopaddy è quella di prevenire e curare la coccidiosi. Oltre che a migliorare le condizioni di salute degli uccelli, questo seme e’ in grado di migliorare la resa riproduttiva, evitando spiacevoli perdite di nidiacei dovute ad uno stato diarroico. La somministrazione e di una linguetta di foniopaddy, per soggetto, 2 volte a settimana

 

GIRASOLE BIANCO (Helianthus annuus)

Seme oleoso particolarmente nutriente, contiene protidi 12/16% grassi 28/34% carboidrati 15/20%. ed e’ leggermente piu’ grande del tipo striato. Il seme di girasole ha la proprietà di contenere acido linoleico (omega6) , un acido grasso essenziale oltre ad un buon contenuto di vitamine ed oligoelementi, ed ha proprietà antiossidanti. Essendo un seme oleoso si consiglia una moderata somministrazione.

 

GIRASOLE NERO (Helianthus annuus)

Seme ricco in lipidi, protidi, carboidrati, acidi grassi insaturi, vit. A, D, E, K. Ricco di rame, cobalto, ferro, manganese, zinco, in più sono una ricca fonte di proteine e fibre. Regolatore delle funzioni intestinali. Dare poche sementi per prevenire le pinguidini dei soggetti.

 

GIRASOLE STRIATO (Helianthus annuus)

Seme oleoso particolarmente nutriente e gradito dai pappagalli, ha un contenuto di carboidrati 17,8% proteine 10% grassi 26% , regolatore delle funzioni intestinali. E’ infatti spesso presente nelle varie miscele. Essendo un seme oleoso si consiglia una moderata somministrazione. L’uso continuato nel tempo, dona lucentezza al piumaggio e ne aiuta il cambio nei periodi della Muta.

GRAMIGNA ( )

GRANO SARACENO (Fagopyrum esculentum)

Appartiene alla famiglia delle poligonacee è un seme ricco di proprietà nutritive bilanciate, minerali come il ferro ed il magnesio, vitamina B ed una buona quantità di vitamina E oltre a contenere aminoacidi essenziali come: lisina, arginina, triptofano. Le proteine di questo seme sono paragonabili a quelle della soia e della carne.

LATTUGA BIANCA (Lactuca sativa)

Seme molto gradito dagli uccelli, ricco di oligoelementi, minerali e vitamine, curativo, stimola l’appetito, la digestione ed e’ anche un ottimo rinfrescante.

LATTUGA NERA (Lactuca sativa)

Seme molto gradito dagli uccelli, ricco di oligoelementi, minerali e vitamine, curativo, stimola l’appetito, la digestione ed e’ anche un ottimo rinfrescante.

 

LINO (Linum usitatissimu)

Grani della pianta del lino, di colore scuro o chiaro. Contiene una grande quantità di acido grasso Omega-3, essenziale per la crescita del piumaggio. Favorisce la digestione grazie alle sue proprietà di formare il muco intestinale. A proprietà emollienti, lassative,e diuretiche . Seme molto gradito da canarini, indigeni, esotici, ondulati, parrocchetti, pappagalli. Un dosaggio alimentare elevato e prolungato nel tempo è controindicato.

 

LINO GIALLO (Linum usitatissimum)

Grani della pianta del lino, di colore scuro o chiaro. Contiene una grande quantità di acido grasso Omega-3, essenziale per la crescita del piumaggio. Favorisce la digestione grazie alle sue propietà di formare il muco intestinale. A proprietà emollienti, lassative,e diuretiche . Seme molto gradito da canarini, indigeni, esotici, ondulati, parrocchetti, pappagalli. Un dosaggio alimentare elevato e prolungato nel tempo è controindicato.

ERBA MAZZOLINA (Dactylis glomerata)

Seme con proprietà depurative.

MIGLIO BIANCO (Panicum miliaceum)

Ricco in carboidrati e proteine, ma povero in grassi. I grani di buona qualità sono molto teneri. E` per questo che, nonostante la sua grande taglia è molto appressato dai diamanti australiani.

MIGLIO GIALLO (Panicum miliaceum)

Ricco in carboidrati e proteine, ma povero in grassi. Si può somministrare anche ai Fringillidi, ma con parsimonia perché a lungo andare provoca disturbi digestivi. Molto più indicato per specie esotiche.

MIGLIO ROSSO (Panicum miliaceum)

Seme farinaceo, ricco di carboidrati e povero di grassi. Questa qualita’ di miglio ha le stesse proprietà del bianco e del giallo, ma risulta leggermente piu’ duro. Seme di particolare importanza nella preparazione delle miscele dei pappagalli e ben utilizzato anche in quelle degli esotici.

NIGER (Guizotia abyssinica)

Seme oleoso molto nutriente e’ uno dei grani per uccelli ad avere un buon rapporto calcio fosforo, nella fascia dei semi oleosi, e’ il più gradito in assoluto dagli uccelli. Presente in quasi tutte le miscele ad uso ornitologico ha un ruolo importante nella dieta giornaliera degli uccelli. .Somministrato a parte in piccole dosi stimola la riproduzione ed il canto. Viene usato come Seme da germinare.

 

PANICO (Setaria Italica)

Seme farinaceo, ricco di carboidrati 58,7%, ma poverissimo di grassi 4,1% con percentuale di proteine del 10.6% e’ facilmente digeribile e molto appetibile. Ne sono ghiotti sia canarini che esotici e molto appetito anche dagli ondulati che lo preferiscono a tutti gli altri semi. , può essere utile nelle fasi della crescita dei novelli o in quei casi in cui gli uccelli non si alimentino a dovere, in quanto é digeribilissimo. Somministrato in spighe risulta essere un ottimo come anti-stress.

PAPAVERO (Papaver rhoeas)

Grani ricavati dalla pianta del papavero, e’ un seme molto ricco in materie grasse . Ha proprietà tranquillanti, rilassanti ed emollienti. Ideale per calmare gli uccelli per le esposizioni .Un sovradosaggio può frenare il canto degli uccelli . Provenienza: Ungheria

 

PERILLA (Perilla frutescens)

Seme di provenienza Asiatica, di cui si possono utilizzare sia i semi che le foglie. Ricco di protidi, lipidi, fibra e ceneri. Il sene sostituito al niger, può evitare molti problemi, a carico dell’apparato intestinale. Non esagerare nel dosaggio perché è’ un seme altamente ingrassante.

PERILLA BRUNA (Perilla frutescens)

Seme di provenienza Asiatica, di cui si possono utilizzare sia i semi che le foglie. Ricco di protidi, lipidi, fibra e ceneri. Il sene sostituito al niger, può evitare molti problemi, a carico dell’apparato intestinale. Non esagerare nel dosaggio perché è un seme altamente ingrassante.

 

PISELLI (Pisum sativum)

Seme ricco di glucidi,calcio,fosforo,protidi e ricchi di vitamine A,B1,B2,PP,D3. I carboidrati e le proteine contenuti nei piselli freschi forniscono un contenuto calorico di circa 80 calorie ogni cento grammi di prodotto. Nei piselli secchi le proteine rappresentano circa il 20% e i carboidrati l’80%, con un conseguente potere calorico di oltre 300 calorie ogni cento grammi di prodotto, una vera a propria bomba energetica. Seme graditissimi da ciuffolotti, verdoni, frosoni.

 

QUINOA
Ha un elevato valore proteico varia tra 12% 18%, non contiene glutine ed ha un elevato contenuto di grassi polinsaturi. E’ ricco di magnesio, calcio, ferro e fosforo ed ha anche una buona percentuale di vitamina B ed E. Questo seme può essere somministrato tranquillamente a tutte le varietà di uccelli, sia allo stato naturale che germinato.

 

RAPUNZIA (Oenothera biennis)

Questo seme, contiene elevate quantità di acidi grassi polinsaturi, principalmente omega6. L’utilizzo di questo seme, porta come vantaggi, una rapidità nel ricambio del piumaggio. Può essere fornita in quantità sopratutto nei periodi da giugno a dicembre. Molto gradita se somministrata con gli steli della pianta in posizione verticale.

 

RAVIZZONE (Campestris oleifera)

Seme oleoso, di forma sferica ,simili a quelli di colza, ma più piccoli.. Ha un’importante presenza di proteine, ma essendo particolarmente ricco grassi va usato con moderazione in quanto ingrassante. Ha un gusto dolce, il colore dipende dalla nazione nel quale è coltivato. Si consiglia di usare i semi germinati, il seme è usato negli allevamenti di cantori in quanto si pensa che dia un canto più potente.

SEME DI POMODORO

Viene usato per integrare il misto semi per cardellino.

 

SESAMO (Sesamum indicum)

I semi di sesamo hanno un buon contenuto di proteine (semi decorticati 25%, semi integrali 17,7%) soprattutto ricche di due aminoacidi, metionina e triptofano, aminoacidi essenziali; fibra e grassi. Ottimo ricostituente per le piastrine del sangue, utile per la milza, il sistema nervoso, muscoli, pelle. Tenere il seme ben conservato perché tende ad ammuffire con facilità .

 

SCAGLIOLA (Phalaris canariensis)

Componente principale della maggior parte delle miscele per uccelli. Appartiene alla famiglia delle graminacee. Seme ricco di carboidrati 55,8% e povero di grassi 5,2% . Si consiglia la qualità Canadese, corta e piena, meglio appetita. Taglia e aspetto dipende in larga misura dal paese di origine. Come segno evidente di buona qualità, deve presentarsi lucida e senza polvere.

SCAROLA
Stimola l’appetito, la digestione ed e’ un ottimo diuretico, ricco di glucidi, lipidi, protidi, aminoacidi. Depurativo per il fegato ed il sangue.

SOIA (Phaseolus aureus)

E un legume appartenente alla famiglia del fagiolo, ricco di protidi e numerosi aminoacidi essenziali. Esiste anche una varietà di colore rossastra, soia rossa (Phaseolus angularis). Il seme di soia è ricco di ferro, potassio, vitamine del complesso B e sono ricchi di proteine ed albumine. Questo seme, data la sua durezza, e preferibile somministrarlo germogliato. La farina di soia, per il suo alto valore nutritivo, è ottima se mescolata e somministrata con il pastoncino.

Una risposta »

  1. nicola ha detto:

    Buonasera, vorrei sapere se questi semi come il cardo mariano, il tarassaco, lino, lattuga, la cicoria sono indicati per fare una tisana, oppure i vostri prodotti sono solo indicati esclusivamente per gli uccelli e non per le persone, perchè sono interessato ad acquistarli.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...